La storia degli alberi di Natale - Tradizioni natalizie che devi conoscere

Quando si tratta di tradizioni natalizie, ci si concentra molto sulla pubblicità, sui regali e sulla spesa in denaro. In effetti, spesso sembra che i Natali contemporanei riguardino più il duro lavoro e la pianificazione che la celebrazione.

Eppure, nonostante i molti modi in cui sono cambiate le usanze natalizie, continuiamo a seguire alcune pratiche molto antiche.   

Cloud Storage

Uno dei più antichi è l'uso di abeti sempreverdi come decorazione e simbolo dell'inverno. È una tradizione che risale a migliaia di anni fa fino all'Impero Romano.

I romani adornavano i loro templi con abeti durante la festa dei Saturnali.

Proprio come le famiglie moderne, i pagani appesero rami di abete nelle loro case per inaugurare la primavera, considerando il loro perpetuo verde come simbolo di rigenerazione.

Sebbene non ci siano prove chiare per dimostrare il primo utilizzo degli abeti come "alberi di Natale", è probabile che la tradizione sia iniziata circa 1.000 anni fa nel nord Europa.

Alcune famiglie sembrano aver appeso gli abeti a testa in giù dai loro tetti, in un'inversione delle tradizioni a cui siamo abituati oggi.

In alcune regioni d'Europa, gli "alberi di Natale" erano più piccoli e più compatti. Invece di un gigantesco abete, le famiglie più povere potrebbero usare una pianta di biancospino o appendere un singolo ramo di abete dal soffitto.

Il dono della personalizzazione

Come sono nati gli alberi di Natale

Ci sono prove che suggeriscono che alcune famiglie più povere hanno impilato pezzi di legno insieme per formare alberi di Natale improvvisati.

Avrebbero costruito una forma piramidale, con una sommità appuntita, con legname di scarto e avrebbero usato carta, mele e candele per decorarlo.

Anche se gli storici pensano che questi alberi improvvisati possano anche essere serviti come alberi del paradiso - oggetti di scena nelle rappresentazioni drammatiche o "Miracle Plays" recitate la vigilia di Natale.   

Queste rappresentazioni natalizie erano un modo per portare storie religiose alle masse a Natale, un momento in cui erano particolarmente ricettive ai messaggi sulla generosità, la buona volontà e il perdono.

Poiché molte persone più povere non sapevano leggere, gli alberi di legno erano un modo pratico per pubblicizzare le esibizioni e far sapere agli abitanti del villaggio di aspettarsele.

Non dimentichiamo il fatto che gli alberi sono un simbolo religioso molto potente. Nelle rappresentazioni teatrali tenute la vigilia di Natale o il giorno di Adamo ed Eva, erano una rappresentazione del Giardino dell'Eden. 

Prove di alberi di Natale

Per trovare le prime testimonianze scritte di alberi di Natale, dobbiamo risalire al 1441. O al 1510, a seconda dello storico a cui credete.

C'è ancora disputa sul fatto che Tallinn, in Estonia, rivendichi il primo albero di Natale o se sia effettivamente Riga, in Lettonia.

Le prove documentali mostrano che entrambe le città affermano di aver inventato l'albero di Natale. È interessante notare che le persone responsabili erano probabilmente le stesse in entrambi i casi.

Si pensa che la Confraternita delle Teste Nere, un gruppo di marittimi, commercianti e stranieri non sposati, abbia eretto alberi nelle piazze cittadine.

Non abbiamo molte informazioni su questi eventi. Tuttavia, è probabile che gli alberi siano stati ballati e poi incendiati come parte delle celebrazioni natalizie.

Va notato che non sappiamo se questi "alberi" fossero alberi come ci aspetteremmo. Potevano essere grandi alberi di legno o versioni più grandi degli alberi del paradiso pieni di legno usati nei giorni di Adamo ed Eva.

Questo potrebbe essere il luogo in cui il nostro fascino per l'abete, in particolare, e il suo essere a zig-essere trascinato per le strade di un Tedesco cittadina.

Si pensa che l'uomo che cavalca dietro di essa rappresenti San Nicola. Nel 1584, lo storico Balthasar Russow descrisse un'usanza lettone di decorare gli abeti, erigendoli nelle piazze cittadine e accendendoli.

L'albero sarebbe stato dato alle fiamme dopo molte ore di allegria, balli e japery.

Albero di Natale nei tempi moderni

La prima incarnazione delle nostre moderne tradizioni sugli alberi di Natale è associata a Martin Lutero, un monaco tedesco e figura di spicco nella Riforma protestante. La leggenda dice, nel XVI secolo,

Luther stava vagando per i boschi poco prima di Natale. Era così innamorato del modo in cui la luce delle stelle rimbalzava tra gli alberi, corse a casa e disse alla sua famiglia che era sicuramente un segno di Gesù.

Lo prese come prova che Gesù aveva lasciato i cieli per visitare la terra nel periodo natalizio.

CONSIGLIATO  Origine dei canti natalizi e la loro storia - Tradizioni natalizie

Questa storia è spesso usata come prima prova degli alberi di Natale ma, ovviamente, gli eventi in Lettonia sono precedenti.

Se entrambe sono vere, è possibile che la nuova tradizione sia arrivata dalla Lettonia alla Germania con lavoratori migranti.

Sappiamo, nel 1605, uno scriba anonimo scrisse di "alberi di Natale a Strasburgo [appesi] con rose tagliate da carte colorate, mele, ostie, lamine d'oro, dolci, ecc."

È probabile che il primo utilizzo delle palline per alberi di Natale risalga alla tradizione tedesca di decorare con bigiotteria di vetro.

Potrebbe essere il luogo in cui ha origine l'usanza di posizionare una stella sulla cima di un albero di Natale. Nel XVI secolo, il simbolo in cima a un albero era solitamente Gesù.

Nel tempo, è cambiato per diventare un angelo o una stella, simbolo dei segni usati per condurre i Re Magi alla stalla di Gesù giorno di Natale

In un'altra storia sulle origini, si dice che San Bonifacio del Devon (in Inghilterra) abbia navigato in Germania per convertire i pagani al cristianesimo.

Si è imbattuto in un gruppo di uomini che si preparavano a sacrificare un bambino come parte di una cerimonia paganistica nei boschi.

Furioso per ciò che vide, Bonifacio entrò in azione e abbatté la quercia in cui danzavano i pagani.

Sorprendentemente, al suo posto apparve un alberello di abete ei pagani ne furono convinti.

Ogni notte, tornavano nel bosco per adornare il nuovo albero con decorazioni e ascoltare Bonifacio che raccontava storie su Gesù Cristo.  

È interessante notare che la Germania, come la Lettonia, ha molte storie e leggende sugli alberi di Natale. Un'altra storia racconta che un povero guardaboschi e la sua famiglia hanno sentito bussare alla porta la vigilia di Natale.

Quando l'hanno aperto, hanno trovato un ragazzino freddo e spaventato. La famiglia lo fece entrare, gli diede un bagno e del cibo e lo sistemò in un letto caldo.

La mattina, il giorno di Natale, la famiglia è stata svegliata dal sonno da un coro di voci angeliche.

Il bambino era una manifestazione di Gesù Cristo e, per la loro generosità, ha regalato alla famiglia un ramo benedetto di un abete.

La leggenda dice che, da allora, le famiglie hanno decorato gli alberi a Natale per commemorare la storia.      

L'uso degli alberi di Natale non si vede in Inghilterra fino a molto più tardi nel 19 ° secolo.

Divennero una tradizione alla moda dopo che il principe Alberto fece portare un albero di Natale dalla Germania e eretto nel castello di Windsor.

Era il 1841 e, nel 1848, vediamo un'illustrazione dettagliata dell'albero apparire in Godey's Lady Book, una pubblicazione americana.

La scena del Natale a Windsor è stata celebrata come una nuova tradizione interessante ma, in modo divertente, Albert e la regina Vittoria sono stati `` modificati '' per apparire come una ricca coppia americana.

Questa illustrazione portò il concetto di alberi di Natale in America e non passò molto tempo prima che la tradizione fosse celebrata su entrambe le sponde dell'Atlantico.   

Tinsel e la leggenda del ragno di Natale

Abbiamo un'idea ragionevole della provenienza dei primi alberi di Natale, anche se non esiste un paese di origine definitivo.

Da dove provengono le nostre usanze di decorazione? Chi ha inventato il tinsel e perché è così popolare a Natale? Per scoprirlo, dobbiamo tornare in Germania.

Si ritiene che Tinsel sia stato inventato in Germania. Le prime versioni erano realizzate con pezzi estremamente sottili di metallo appiattito.

Il problema è che era costoso. Presto, la plastica avrebbe sostituito il metallo perché era economico, leggero e facile da produrre in serie. 

Ci sono alcune storie popolari interessanti sull'invenzione del tinsel, solo alcune delle quali hanno origine in Germania.

Il racconto del ragno di Natale è probabilmente il più noto. Ne esistono versioni in tutta Europa nelle culture finlandese, polacca, scandinava e ucraina.  

Tutte queste culture raccontano la storia di una famiglia impoverita che ha un albero di Natale ma non ha decorazioni con cui abbellirlo.

Si svegliano la mattina del giorno di Natale per un miracolo: un ragno comprensivo ha coperto l'albero di ragnatele luccicanti.

Brillano brillantemente in argento e oro proprio come gli orpelli moderni. In alcune versioni della storia, il ragno avvolge l'albero di ragnatele, ma è San Nicola che arriva e le trasforma in decorazioni scintillanti.

CONSIGLIATO  Epifania Story, la festa dei Re Magi

Per questo motivo, molte famiglie in Polonia e Germania credono che sia un presagio fortunato trovare un ragno sull'albero di Natale.

In una dolce celebrazione della storia, alcune famiglie ucraine decorano ancora i loro alberi con "pavuchky" (piccoli ragni) fatti di filo metallico e carta colorata.  

Luci dell'albero di Natale

Sappiamo da dove vengono i primi alberi di Natale. Sappiamo da dove ha origine la tradizione della decorazione con orpelli.

Quando è diventata popolare l'abitudine di infilare luci colorate dall'albero di Natale?

Luci dell'albero di Natale

Come con altre tradizioni natalizie, la risposta è controversa. Alcuni credono che la tendenza sia stata resa popolare dall'inventore americano Thomas Edison. Nel 1880, poco dopo l'invenzione della lampadina elettrica, decora il suo ufficio con luci colorate.

Due anni dopo, un amico e collega di lavoro di Edison lo replicò a casa infilando ottanta piccole lampadine attorno al suo albero di Natale. 

L'anno 1890 vide la pubblicazione di un opuscolo della Edison Company che pubblicizzava l'illuminazione elettrica per il Natale. Nel 1900, l'azienda promuoveva lampadine elettriche noleggiabili che i clienti potevano installare da soli.

È importante considerare chi potrebbe permettersi di investire in una tale novità in questo momento.

Mentre è vero che Edison ha portato il concetto di illuminazione elettrica come decorazione nella coscienza pubblica, solo poche famiglie benestanti potevano comprarlo.

Alcuni rapporti suggeriscono che il noleggio di queste luci natalizie Edison costa fino a $300.

Equivale a circa $2000 nel denaro di oggi, quindi era un'opzione solo per le famiglie ricche.

Secondo gli storici, il primo uso veramente commerciale (e ampiamente accessibile) delle luci per alberi di Natale è stato visto nel 1903. Le lampadine elettriche per Natale venivano vendute al costo di $12 per 24 lampadine; un'offerta molto più economica rispetto alle versioni precedenti di Edison.

Sebbene siano ancora costosi e probabilmente fuori dalla portata delle famiglie della classe lavoratrice, hanno iniziato a spuntare in molte più famiglie dopo questo periodo.

Nel 1908, vediamo una delle prime incarnazioni della moderna luce a corda. Ralph Morris, un centralinista, ha collegato una sequenza di lampadine elettriche con un cavo telefonico.

Ha quindi usato questa rudimentale luce a corda per decorare il suo albero di Natale.

La storia dice che ha preso le sue lampadine dai pannelli lampeggianti delle centraline ed è per questo che le luci di Natale in seguito si sono allungate con un'estremità arrotondata.   

In una divertente svolta al racconto, il padre di Morris ha scritto al cristiano Science Monitor annuncia che suo figlio ha inventato le luci dell'albero di Natale.

Quello che non sapeva era che Edison era già stato accreditato della scoperta nel lontano 1800.

È una fortuna che sia arrivata l'invenzione dell'illuminazione elettrica sicura per gli alberi di Natale. Per molto tempo, le persone hanno decorato i loro alberi con candele di cera, non avendo altro modo pratico per adornare i rami con la luce.

Probabilmente puoi capire perché questo era un problema. Nel 1885, una struttura medica a Chicago fu incendiata dalle fiamme vive su un albero festivo.

Non era la prima volta che accadeva, e questo ha accresciuto una certa consapevolezza dei pericoli.

Tuttavia, sarebbero passati anni prima che la maggior parte delle famiglie passasse alle lampadine elettriche.  

I problemi causati dal matrimonio tra alberi di Natale e candele hanno dato spunti ad alcuni coraggiosi imprenditori.

Nel 1917, un giovane immigrato di New York di nome Albert Sadacca usò i famosi modelli di uccelli di vimini della sua famiglia per creare luci natalizie sicure.

Prese piccole lampadine dalle gabbie del modello e le unì con lunghi fili. Ha anche provato a dipingere le lampadine con colori festosi per aumentare il loro fascino.

Alla fine, Sadacca ei suoi fratelli avrebbero lanciato la leggendaria NOMA Electric Company, un'attività che sarebbe diventata famosa per le sue luci natalizie.

Fatti divertenti dell'albero di Natale

Dove ci sono alberi di Natale, c'è concorrenza. Nel corso degli anni, molte persone hanno tentato di creare le decorazioni più grandi, luminose e sorprendenti.

Ad esempio, nel 2010, è stato stabilito un record per il maggior numero di luci su un singolo albero di Natale. Il totale è di 194.672 luci su un albero in Belgio.

CONSIGLIATO  Candele di Natale - (Storia delle candele a Natale)
Decorazione per albero di Natale

Nel 2008, il boscaiolo americano Erin Lavoie ha abbattuto 27 alberi di Natale in due minuti per stabilire un nuovo record mondiale.

Il record per l'albero più alto della storia va al Peace Tree a Moinhos de Vento Park, in Brasile.

Era alto ben 52 metri ed è stato esposto dal 1 ° dicembre alla dodicesima notte del 5 gennaio.

Per renderlo possibile, le foglie sono state fatte di plastica verde.

È un esempio convincente di quanto sia diventato potente il simbolo dell'albero di Natale.

Culturalmente, è un totem per la pace e la prosperità. In molti paesi, sono individualmente riconoscibili alberi di Natale con rilevanza nazionale.

Uno dei migliori esempi è l'albero che si trova a Trafalgar Square ogni dicembre.

Ogni anno viene raccolto e consegnato un abete di Natale Norvegia, per Gran Bretagna, come ringraziamento per il sostegno del Regno Unito durante la seconda guerra mondiale.

Brilla brillantemente in una parte vivace di Londra per simboleggiare la buona volontà e la gentilezza che siamo tutti in grado di mostrarci l'un l'altro a Natale.  

Ulteriori informazioni con l'aiuto del video

Punti principali sulla storia degli alberi di Natale

  1. Tradizionalmente, gli abeti erano usati da pagani e cristiani allo stesso modo come simbolo e come strumento decorativo.
  2. L'albero di Natale è un albero, di solito un abete sempreverde o un albero artificiale decorato per la celebrazione del Natale.
  3. Gli storici hanno fatto risalire l'origine dell'albero di Natale alla tradizione pagana. Per molte celebrazioni invernali, egizi e romani usavano piante sempreverdi.
  4. Quando venne il cristianesimo, molte tradizioni pagane furono trasferite nella pratica cristiana.
  5. La pratica dell'uso di alberi moderni fu registrata per la prima volta nel XVI secolo, quando i cristiani tedeschi portavano gli alberi nelle loro case durante il Natale e li decoravano.

Domande frequenti (FAQ) sulla storia degli alberi di Natale

  1. Come sono nati gli alberi di Natale?

    Il merito di aver inventato l'albero di Natale è dato alla Germania. I cristiani hanno portato gli abeti e hanno iniziato a decorarli.

  2. Cosa simboleggia l'albero di Natale?

    Una volta è stato affermato da Papa Giovanni Paolo che l'albero di Natale è il simbolo della divinità del Natale e anche il simbolo di Gesù Cristo.

  3. Un albero di Natale è religioso?

    Sì, l'albero di Natale è considerato un simbolo religioso dell'albero di Natale. La storia ha trovato molte prove ed è anche affermato nella Bibbia che l'albero di Natale ha una connessione con la divinità della vigilia di Natale.

  4. Perché c'è carenza di alberi di Natale?

    La carenza di alberi di Natale è presente perché i coltivatori di questo particolare tipo di alberi hanno interrotto la raccolta e hanno iniziato a coltivare marijuana o canapa invece dell'albero di Natale.

  5. Cosa dice la Bibbia riguardo all'albero di Natale?

    Le seguenti righe sono menzionate sull'albero di Natale nella Bibbia: E il primo giorno prenderai il frutto di alberi splendidi, rami di palme e rami di alberi frondosi e salici del ruscello, e gioirai davanti al Signore tuo Dio sette giorni.

Conclusione

La tradizione di avere un albero di Natale in casa e decorarlo prima di Natale è il modo tradizionale per portare lo spirito del Natale nelle case.

Le persone di tutti i paesi portano alberi di Natale. Anche nei paesi in cui il cristianesimo non è la prima religione, la gente compra alberi di Natale dal mercato. Senza un albero di Natale, le decorazioni non sono mai complete.

Word Cloud per la storia degli alberi di Natale

Di seguito è riportata una raccolta dei termini più utilizzati in questo articolo su la storia degli alberi di Natale. Questo dovrebbe aiutarti a ricordare i termini correlati usati in questo articolo in una fase successiva per te.

Riferimenti

  1. https://www.zmescience.com/science/history-science/origin-christmas-tree-pagan/
  2. https://en.wikipedia.org/wiki/Christmas_tree
  3. https://time.com/5736523/history-of-christmas-trees/